Ancora nazionali

Le partite a rientro delle nazionali sono sempre partite strane, particolari. L’interruzione per le nazionali per i giocatori è qualcosa di difficile da gestire. Esci da un gruppo che ha un modo di giocare ed ha certi obiettivi ed entri in un altro gruppo con altre caratteristiche, altri modi di giocare, gli obiettivi sono altri. Il ritorno non è sempre scontato. È assurdo che le nazionali abbiano tutte queste pause, che per le squadre sia impossibile allenarsi. Se non si trova un modo di confinare le nazionali in un preciso momento della stagione senza continue interruzioni così… quando si parla di lavoro ci si dà a bere. A me scappa sempre da ridere quando sento i giornalisti dire: “meno male che ora avrà modo di lavorare durante la sosta“. Ci sono sette o otto giocatori sul campo… Penso che il calendario vada completamente rimodulato.
Intervista a LSR post Lazio-Salernitana 7 novembre 2021

Condividi questo post