Risposta alla lega calcio

Ieri la lega calcio ha fatto un comunicato in cui dice che io non conosco il regolamento, ma loro probabilmente non conoscono i comunicati che emanano loro stessi. Non so a cosa fanno riferimento quando parlano delle 48 ore, probabilmente fanno riferimento a qualche normativa Uefa, ma noi non giochiamo una partita Uefa domenica, giochiamo una partita della lega di serie A. C’è un comunicato del 14 luglio 2021, comunicato numero cinque, in cui la lega dice che una squadra che gioca deve avere due giorni di riposo e può giocare solo il terzo giorno. Quindi la storia delle quarantott’ore in Italia non ha riscontro. Io conoscerò male il regolamento Uefa, ma faccio l’allenatore, ma questi se non conoscono le norme che emanano loro stessi sono abbastanza preoccupato. Quindi noi prima di domenica non potevamo giocare. Secondo il regolamento della lega noi domenica possiamo giocare ma, aldilà del regolamento, c’è il buon senso, che non è una dote comune, sembra comune ma è una dote molto rara. Una persona di buon senso avrebbe detto le tre squadre che hanno giocato giovedì sera le mettiamo negli ultimi slot della domenica cioè tardo pomeriggio e sera. A noi ci hanno messo nel primo slot disponibile del primo giorno in cui possiamo giocare. Non mi sembra un bel trattamento, lo dico per tutela dei miei giocatori, lo dico per tutela del popolo laziale, lo dico per tutela del calcio. Perché se nelle prossime settimane fanno lo stesso trattamento al Napoli e alla Roma, che sono squadre che giocano giovedì sera come noi, io sarò ugualmente disturbato.

Intervista a Sky post Lazio-Lokomotiv 30 settembre 2021

Condividi questo post